venerdì 8 febbraio 2013

Linzer Torte



La Linzer Torte è un classico della pasticceria austriaca con cui si fa sempre un gran figurone!!! Non l'avevo mai assaggiata con la confettura di ribes rossi che, da quanto ho capito, è quella che tradizionalmente deve essere usata per ricoprire questa buonissima base alle nocciole... e l'ho trovata favolosa, nonostante sulle prime fossi un po' perplessa sul risultato visto che non amo particolarmente il sapore troppo aspro di questi piccoli frutti che invece però da piccola ricordo che mangiavo sempre....il mio nonno, infatti, me li andava a raccogliere e me li faceva sempre trovare quando andavo a trovarlo... spesso quando mi riaffiorano alla mente ricordi come questo mi chiedo cosa penserebbe di me se ci fosse ancora, se sarebbe contento di quello che sono diventata, cosa mi avrebbe consigliato, cosa rimproverato, come avrebbe arricchito la mia vita con la sua presenza.... e in questo periodo in particolare poi qualche suo consiglio pratico mi avrebbero fatto davvero comodo.... avrei voluto poter passare più tempo insieme per poterlo conoscere meglio ma, da cosa mi dicono mio papà e mia nonna, per molti aspetti gli somiglio... gli ero molto legata, giocava con me con una pazienza infinita, me lo ricordo scherzoso, spesso intento a cantare, non l'ho mai visto davvero arrabbiato... qualche tempo fa ho letto il diaro che aveva scritto in guerra e mi è dispiaciuto tanto non aver potuto avere il tempo di farmi raccontare da lui tutte quelle esperienze... di quando è stato ferito, del freddo gelido che c'era in Russia, della Sicilia che gli era piaciuta tanto, del ritorno a casa... e poi anche della sua gioventù, di come era così diversa la quotidianità un tempo, del duro lavoro in campagna... pazienza, anche questo fa parte della vita.... ciao nonnino, ovunque tu sia!!!

Linzer Torte 


Ingredienti per la base:
  • 500 g di farina 
  • 200 g di nocciole tostate e ridotte in farina
  • 300 g di burro
  • 300 g di zucchero a velo
  • 2 uova
  • Vaniglia
  • Scorza grattugiata di un limone
  • Un cucchiaino di cannella
  • Un pizzico di polvere di chiodi di garofano
    4 g di lievito per dolci
Per completare:
  • 400 g di confettura di ribes rosso
  • Mandorle a lamelle q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

Impastare il burro con lo zucchero, aggiungere la farina setacciata col lievito, le nocciole, le uova, la scorza grattugiata, il sale, la vaniglia e le spezie. Quando si sarà ottenuto un composto omoegeneo, formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare in frigo per almeno una mezz’oretta. Preriscaldare il forno a 190°. Stendere l'impasto nello stampo (tenendone un po' da parte per la griglia), coprire con la confettura e creare delle strisce con l’impasto avanzato con cui ricoprire la base. Spennellare il bordo esterno e fare aderire le mandorle. Cuocere per 40-45 minuti circa nel ripiano più basso del forno. Una volta raffreddata, spolverizzare con lo zucchero a velo. 

Lo sapevate che la Linzer Torte…

… è una torta austriaca che prende il nome dalla città di Linz in Austria? La Linzer Torte è un classico della tradizione austriaca, ungherese, svizzera, tedesca, e tirolese, spesso consumata a Natale. E' spesso preparata nella versione di piccola torta o biscotti nelle panetterie del Nord America. La Linzer Torte è considerata la torta più antica del mondo e per molto tempo una ricetta del 1696 è stata la più antica conosciuta. Nel 2005, tuttavia, Waltraud Faißner, il direttore della biblioteca dell'Upper Austria Landesmuseum e autore del libro "Wie die mann Linzer Dortten macht" ("Come fare la Linzer Torte") ha trovato una ricetta veronese ancora più antica, del 1653, nel Codex 35 / 31 nell'archivio di Admont Abbey. Inoltre, l'invenzione della Linzer Torte è oggetto di numerose leggende, che narrano di un pasticcere viennese di nome Linzer (come indicato da Alfred Polgar) oppure del francone pasticcere Johann Konrad Vogel, che verso il 1823 a Linz ha iniziato la  grande produzione della torta. Comunque, già 350 anni fa la ricetta si trovava nel libro di cucina Buech von allerley Eingemachten Sachen, also Zuggerwerckh, Gewürtz, Khütten und sonsten allerhandt Obst wie auch andere guett und nützlich Ding etc. e proprio in questo periodo il libro contiene quattro ricette diverse per la torta e la pasta di Linz a prova della grande popolarità e divulgazione di questo dolce nel periodo del barocco. Il viaggiatore austriaco Franz Hölzlhuber nel 1850 portò la Linzer Torte a Milwaukee, dove la ricetta si sviluppò anche negli Stati Uniti.


11 commenti:

  1. Non ho mai assaggiato questa torta, sarà' buonissima, complimenti per il post molto dettagliato. buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. E' vero, quando si pensa al tempo mancato coi propri nonni è sempre un dispiacere :(
    Buonissima la torta! Baci :***

    RispondiElimina
  3. bellissima e super golosa, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  4. wow, ha un aspetto fantastico e dev'essere squisita! complimenti!

    RispondiElimina
  5. Tralasciando il fatto che è... bellissima a vedersi ma con la marmellata di ribes deve essere una bontà unica:-)

    RispondiElimina
  6. Adoro questo tipo di frolla, l'ho scoperta su un libro di Montersino e me ne sono innamorata subito.... che tenerezza la "dedica" al nonno, il mio è mancato pochi anni fa ed è stata la persona migliore che io abbia mai conosciuto e amato, il suo ricordo mi accompagna ogni giorno, viva i nonni!!!!

    RispondiElimina
  7. @ Mariangela Circosta: ti ringrazio!!! te la consiglio!!! è proprio buona!!! :-)

    @ Vale@Lattealcioccolato: è proprio vero!!!

    @ sississima: grazie Silvia!!!! :-)

    @ Michela: grazie infinite!!!! :-)

    @ Roberta e Chiara: grazie mille!!!! :-)

    @ Flavia: viva i nonni davvero!!!!

    RispondiElimina
  8. Interessante la tua ricetta, stavo giusto cercando la ricetta della vera Linzer io di solito preparo quella di Montersino, con la frolla montata, ma cercavo qualcosa che fosse simile all'originale, mi appunto la tua ricetta grazie!

    RispondiElimina
  9. di nulla!!! se la fai fammi sapere come l'hai trovata!!!!

    RispondiElimina
  10. che idea le mandorle fanno un bello effetto!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ricette per stagione


Ricette...

Post più popolari

Categorie

Acciughe (7) Aglio (49) Agretti (1) Agrumi (43) Albumi (1) Alloro (13) Amaretti (4) Ananas (2) Aneto (1) Anice (1) Antipasti e finger food (14) Arancia (28) Asiago (1) Asparagi (5) Autunno (154) Avena (2) Barbabietola (5) Basilico (11) Besciamella (3) Bietola (1) Biscotti (18) Borragine (1) Broccoli (4) Cacao (20) Cachi (1) Caffè (2) Camembert (1) Canditi (10) Cannella (10) Capperi (2) Caprino (3) Carciofi (3) Cardi (1) Carne (2) Carnevale (2) Carote (14) Castagne (5) Castelmagno (1) Cavolfiore (2) Cavolini di Bruxelles (1) Cavolo (1) Cavolo nero (1) Cavolo Romano (1) Ceci (1) Chiodi di garofano (6) Cicoria (2) Cioccolato (25) Cipolle (39) Cipolline (1) Cipollotti (3) Cocco (1) Colatura d'alici (1) Coniglio (1) Conserve (3) Contest (44) Contorni (10) Cous Cous (2) Crackers (1) Creme e salse dolci (21) Crescenza (1) Crostate (11) Cumino (1) Curcuma (13) Curry (2) Datteri (1) Dolcetti (17) Dolci (75) Dolci al cucchiaio (10) Dolci per la colazione (15) Dolci per le occasioni (8) Enkir (1) Erba cipollina (1) Ernst Knam (2) Estate (126) Fagioli (4) Fagiolini (2) Farro (3) Fave (1) Festa della donna (2) Festa della mamma (1) Feta (3) Fichi (1) Fontina (1) Formaggi (56) Fragole (4) Frutta (25) Frutta sciroppata (8) Frutta secca (21) Frutti di bosco (4) Funghi (8) Gelato (1) Ginepro (3) Glasse e ganache (5) Gnocchi (6) Gomasio (2) Gorgonzola (1) Gruyère (2) Halloween (2) Insalate (1) Inverno (139) Lamponi (1) Lamponi. Liquori (2) Lasagne (4) Latte vegetale (6) Legumi (13) Lenticchie (3) Lievitati (5) Limoni (23) Liquori (2) Maggiorana (1) Mais (1) malto (2) Malva (1) Mandarini (1) Mandorle (5) Marmellata e Confettura (14) Marrons Glacés (2) Mascarpone (6) Mela Cotogna (1) Melagrana (1) Melanzane (3) Mele (1) Menta (1) Miele (5) Miglio (2) Minestre e vellutate (5) Mirtilli (3) Montasio (1) More (3) Mozzarella (1) Muffin e Cupcake (8) Natale (13) Nigella Lawson (1) Nocciole (5) Noce moscata (3) Noci (9) Nutella (1) Olive (4) Origano (2) Ortaggi (60) Orzo (3) Pane e Grissini (2) Panettone e Pandoro (4) Panna (13) Paprika (4) Parmigiano Reggiano (28) Pasta (25) Pasta all'uovo (16) Pasta brisè (2) Pasta frolla (24) Pasta ripiena (2) Pasta sfoglia (3) Patate (8) Pecorino (12) Peperoncino (1) Peperoni (2) Pere (4) Pesce (16) Pesche (4) Piatti unici (10) Piccola pasticceria (21) Pinoli (3) Piselli (3) Pistacchi (1) Polenta (1) Polpette (5) Polpettoni (1) Polpo (1) Pomodori secchi (5) Pomodoro (12) Porro (8) Preparazioni di base (13) Prezzemolo (8) Primavera (130) Primi piatti (71) Prosciutto (3) Quinoa (1) Radicchio (2) Rapa (1) Ravanello (1) Ribes (2) Ricette dal mondo (6) Ricette del riciclo (15) Ricette della salute (66) Ricette di famiglia (5) Ricette facili e veloci (40) Ricette light (9) Ricette regionali (11) Ricette vegan (65) Ricette vegetariane (155) Ricotta (2) Ricotta salata (1) Rimedi naturali (1) Riso (21) Robiola (3) Roquefort (1) Rosmarino (15) Rucola (2) Salame (1) Salmone (1) Salmone affumicato (3) Salse (2) Salsiccia (1) Salvia (23) San Valentino (7) Santa Lucia (2) Santoreggia (1) Scamorza affumicata (1) Secondi Piatti (9) Sedano (7) Seitan (2) Semi di papavero (1) Semi di sesamo (3) Senza glutine (57) Senza latte (78) Senza uova (129) Sgombro (2) Sorelle Simili (4) Speck (1) Spezie ed erbe aromatiche (47) Spinaci (1) Stracchino (1) Taleggio (1) Tartufo (1) Tempeh (1) Timo (5) Tofu (1) Tonno (1) Torte salate (2) Uvetta (1) Verza (2) Viaggi e gite (22) Vino (1) Vol-au-vent (1) Yogurt (2) Zafferano (3) Zenzero (6) Zucca (12) Zucchine (11)
Powered by Blogger.

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Premi

Un ringraziamento ad Elisa, Inco, Enrica, Sabrina e Debora per aver pensato a me per questo premio:



e un ringraziamento a Magda per avermi assegnato questo premio:


e un ringraziamento anche a Doris per questo premio:



e a Claudia per questo premio:



e ringrazio Rita per questo premio:



e Rachele e Rita per questo premio:



e sempre Rita per questo portafortuna:



e Barbara per questo premio:



e Valentina per questo premio:



e Sabry ed Erica per questo:



e Cinzia per questo:

e Debora per questi:



e Ale per questo: