sabato 17 marzo 2012

Minestra di Zucca


.: Home - Simply Red :. 

Nonostante la primavera sia ormai alle porte e il tempo ci regali delle splendide giornate di sole, alla sera fa sempre fresco e una bella minestra calda fa ancora piacere… Come questa, ad esempio, che ho preparato con una zucca che avevo comprato ormai qualche tempo fa e, chissà come mai, (visto che amo molto questo ortaggio) poi era rimasta lì in attesa di essere consumata...Fortunatamente era ancora in perfette condizioni e così l'ho usata per preparare questa cremosa e saporita minestra... Per piatti come questo un po' mi spiace salutare l'inverno... Solo per questo motivo, però...
Minestra di Zucca



Ingredienti per 2 persone:
  • 100 g di ditalini rigati
  • 350 g di zucca
  • Mezza cipolla
  • Mezzo cucchiaino di curcuma
  • 60 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale q. b.
In una padella rosolare la cipolla tritata con un filo d’olio evo, unire la zucca tagliata a pezzetti, salare e aggiungere un po' d'acqua (o brodo). Quando la zucca sarà cotta, frullarla col frullatore ad immersione. Se risultasse troppo densa, aggiungere altra acqua (se volete rendere la minestra più saporita potete invece aggiungere un po' di latte) e versare la pasta. Regolatevi per la quantità d'acqua in base alla densità che volete ottenere per la minestra. A fine cottura aggiungere la curcuma e il Parmigiano grattugiato e lasciare sul fuoco ancora qualche momento per far sciogliere il formaggio.

Lo sapevate che la Curcuma…

… è un'antica spezia che faceva già parte dei 250 medicamenti vegetali citati in una serie di trattati medici risalenti a circa 3.000 anni prima di Cristo, scritti in caratteri cuneiformi su tavolette di pietra e raccolte dal re Assurbanipal? Marco Polo nel XIII secolo parla della curcuma raccontando dei suoi viaggi in Cina: "Vi è anche un vegetale, che ha tutte le proprietà del vero zafferano, così come il colore, ma che non è vero zafferano. (La Curcuma) è tenuta in grande considerazione, ed è un ingrediente in tutti i loro piatti". Il termine curcuma deriva dalla parola araba 'kourkoum' (che significa zafferano e, infatti, viene anche chiamata “zafferano delle Indie” per via del colore della spezia, simile a quello dello zafferano). Veniva anche chiamata “terra pregiata” forse in riferimento alla sua lontana provenienza o al suo valore. La curcuma, in effetti, è fondamentale per la medicina tradizionale indiana, la medicina ayurvedica (termine che deriva da 'ayur' cioè vita e 'vedic' cioè conoscenza). La medicina ayurvedica è probabilmente la più antica medicina (la prima scuola fu fondata verso l’800 a.C.), è la base di tutta la medicina tradizionale asiatica (cinese, tibetana e islamica) e oggi viene ancora praticata in India come alternativa alla medicina occidentale. Secondo questa medicina la curcuma è un alimento con eccezionali proprietà terapeutiche: viene usata come disintossicante dell'organismo, per trattare una grande varietà di disturbi come quelli digestivi, la febbre, le infezioni, l’artrite, la dissenteria, l’itterizia e problemi di natura epatica e come antisettico per tagli, scottature e contusioni. Per l'etno-medicina è l'antinfiammatorio per eccellenza, purifica il sangue, ostacola lo sviluppo dei tumori e protegge il fegato. Anche la medicina cinese la utilizza, per trattare problemi epatici, congestioni ed emorragie. Tra le principali proprietà farmacologiche confermate da svariate ricerche si possono citare: l'azione antinfiammatoria, antiossidante ed immunostimolante. Inoltre, purifica il sangue, riduce l’assorbimento degli zuccheri e protegge il fegato. Recentemente è stato anche scoperto che rallenta il progresso dell’Hiv. La curcuma viene considerata anche un potente antitumorale.  In base a recenti studi è risultato che la curcumina contenuta nella curcuma potrebbe contrastare l'insorgere di tumori al colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni e leucemia. Ad attirare l'attenzione degli studiosi è stato il fatto che nei paesi asiatici e soprattutto in India, dove il consumo di curcuma è altissimo, l'incidenza dei tumori è molto bassa. Molto interessanti le proprietà antiossidanti della curcumina, che è in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo e di rallentare l'invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Si è, inoltre, constatato che l'effetto della curcumina viene potenziato dall'associazione con un isotiocianato presente in verdure come il cavolo, i broccoli o il cavolo rapa. Recentemente esami di laboratorio condotti da ricercatori italiani del Cnr di Catania, dell'Università di Catania e dell'Università di Pavia e ricercatori statunitensi del New York Chemical College hanno confermato la capacità della curcuma di contrastare lo sviluppo di disordini neurodegenerativi legati all'invecchiamento del cervello come ad esempio l'Alzheimer. La cucrcuma è, come già accennato, anche un potente antinfiammatorio: numerosi studi dimostrano che la curcumina inibisce un enzima che stimola la produzione di sostanze che promuovono i processi infiammatori.  Infine, uno studio clinico ha indagato anche l’effetto di un estratto secco di curcuma su pazienti con sindrome del colon irritabile rilevando al termine del trattamento un netto miglioramento della sintomatologia.

10 commenti:

  1. ottima questa minestra di zucca! ideale per le giornate freddine!

    RispondiElimina
  2. cavolo, la curcuma faccio fatica a trovarla....
    però è bello preparare ancora qualche piatto con la zucca, ultimo scampolo del passato inverno...
    che colore meraviglioso!

    RispondiElimina
  3. che bontà!!!Io adoro la zucca in tutte le sue versioni!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  4. @ Donaflor: per me che sono una gran freddolosa è ancora perfettta!!! :-)

    @ Simo: è vero, poi a me piace tanto la zucca!!!! hai provato nei negozi di alimenti naturali ed etnici??? io la trovo anche al supermercato...

    @ I manicaretti di Annarè: grazie!!!! anch'io la adoro!!!! ;-)

    RispondiElimina
  5. sono felice che ti piaccia!!!! piacere di conoscerti!!!!!

    RispondiElimina
  6. Mi piace leggere le curiosità dei prodotti che usiamo in cucina....

    RispondiElimina
  7. Complimenti per la bella ricetta, e complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  8. @ La Angie: anch'io!!!! peccato che sia finita la sua stagione :-(

    @ ziacrostatina: sono contenta ti piaccia!!!! anche a me piace informarmi sugli ingredienti!!!!

    @ Chiacchiere ai fornelli: grazie mille, sei davvero gentile!!!! :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ricette per stagione


Ricette...